Sito corporate
AMBROSETTI
Aggiornamento
PERMANENTE
Leader del
FUTURO
Home » Incontri » Archivio » Incontri con personaggi di alto livello » Il ruolo della scienza e dell’innovazione nella crescita della produttività in Europa
Lunedì, 11 Dicembre 2017
Notice
  • In base alla normativa in materia di privacy, la società The European House - Ambrosetti S.p.A., titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell’ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa.

Le informazioni su tutti gli incontri sono disponibili ai membri del Club Ambrosetti.
Per maggiori informazioni puoi far riferimento ai seguenti contatti.


venerdì, 17 novembre 2017 - Bruxelles

Il ruolo della scienza e dell’innovazione nella crescita della produttività in Europa


La scienza, la ricerca e l’innovazione stimolano la crescita economica e creano posti di lavoro di elevato profilo. Sono fattori fondamentali per promuovere la concorrenza e la leadership industriale europea verso la creazione di un mercato unico digitale e un’unione energetica in Europa, nonché per rafforzare il ruolo dell’Unione europea come attore globale. L’Ue quindi deve investire nel futuro e migliorare la propria prestazione a livello di ricerca e innovazione.
Importanti scoperte scientifiche, nuove tecnologie e la digitalizzazione in generale stanno accelerando e raggiungendo diversi settori. E questo avrà profonde implicazioni sulla produttività e la crescita economica, come pure sulla società nel suo complesso. In che modo l’Europa può farsi promotore della prossima ondata di innovazione?

Il gap di produttività dell’Unione europea nei confronti degli Stati Uniti si è aggravato in seguito alla crisi economica e finanziaria e ciò ha comportato un calo degli investimenti in R&S e l’incapacità di reindirizzare l’economia verso attività a maggiore contenuto di conoscenza.

L’Europa deve migliorare il proprio quadro normativo, aumentare le risorse, migliorare il coordinamento delle politiche e facilitare le opportunità di finanziamento, favorire lo sviluppo delle innovazioni proficue e, in generale, superare la paura del fallimento, se vuole compiere un decisivo passo avanti verso il successo.

Fin dall’inizio del suo mandato, il Commissario Moedas è stato un convinto sostenitore dell’innovazione, della competitività, delle opportunità di crescita e della promozione degli investimenti. Ha anche potenziato l’approccio della Commissione nei confronti dell’innovazione con la creazione del Consiglio europeo per l’innovazione (EIC), destinato a diventare uno strumento chiave nelle mani dell’Unione europea per rispondere alle sfide citate, invocando al contempo una strategia di innovazione aperta, scienza aperta e apertura nei confronti del mondo per il futuro programma quadro, che prevede anche ricerche finalizzate a una missione sulla luna e a missioni di innovazione.

Immagini

Queste informazioni sono disponibili solo per i membri del servizio.

f

Dove

  • Bruxelles

Relatori

  • Carlos Moedas

    European Commissioner Research, Science and Innovation