Sito corporate
AMBROSETTI
Aggiornamento
PERMANENTE
Leader del
FUTURO
Home » Incontri » Archivio » Incontri con personaggi di alto livello » Insights from the journey of an Italian entrepreneur. Scaling King from its early days to a global company
Martedì, 19 Novembre 2019
Notice
  • In base alla normativa in materia di privacy applicabile, la società The European House - Ambrosetti S.p.A titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.

    Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa.

Le informazioni su tutti gli incontri sono disponibili ai membri del Club Ambrosetti.
Per maggiori informazioni puoi far riferimento ai seguenti contatti.


mercoledì, 25 gennaio 2017 - MILANO

Insights from the journey of an Italian entrepreneur. Scaling King from its early days to a global company


5,9 miliardi di Dollari è la cifra con cui nel novembre 2015 Riccardo Zacconi ha venduto la sua azienda KING al colosso americano di videogiochi ACTIVISION. È stata una delle più grandi acquisizioni nell’industria del gaming.

KING, società inglese, è famosa per aver sviluppato Candy Crash, il “gioco delle caramelle”. Lanciata su FACEBOOK nel 2011, l’app è campione mondiale di download (e di incassi) dal 2013 e conta circa 500 milioni di giocatori attivi ogni mese da oltre 200 Paesi. Quotata a Wall Street per 7,5 miliardi di Dollari, è la terza community più grande al mondo dopo FACEBOOK e YOUTUBE.

KING oggi è il secondo Unicorno fatto da un italiano, dopo YOOX, che ha saputo creare un prodotto nuovo e competitivo a livello internazionale ma soprattutto ha avuto fin da subito l’ambizione di scalare a livello mondiale. In Italia, forse, KING non avrebbe avuto lo stesso successo.

La competitività delle imprese dipende dalla capacitaÌ di gestire e promuovere la trasformazione digitale e l’innovazione imprenditoriale. L’Italia dovrebbe investire di più nel digitale, ma ancora di più nella cultura del rischio e del fare impresa. Chi vuole realizzare il proprio sogno di impresa tecnologica deve andare nella Silicon Valley, a Londra o in Germania, perché il nostro è un Paese che pone ancora una serie di difficoltà oggettive a chi fallisce. In realtà non esiste storia di successo che non sia passata anche attraverso fallimenti.

Riccardo Zacconi, condividerà a porte chiuse con i membri Club le tappe del suo successo, la sua esperienza imprenditoriale… e qualche consiglio utile su che cosa dovrebbe fare l’Italia per diffondere la cultura d’impresa e incoraggiare start up digitali di successo come KING.

Dove

  • MILANO

Relatori

  • Riccardo Zacconi

    Co-Founder e Chief Executive Officer King