Sito corporate
AMBROSETTI
Aggiornamento
PERMANENTE
Leader del
FUTURO
Home » Incontri » Archivio » Incontri con personaggi di alto livello » L’Eni, l’Europa e le grandi sfide energetiche, in uno scenario in grande trasformazione
Lunedì, 21 Maggio 2018
Notice
  • In base alla normativa in materia di privacy, la società The European House - Ambrosetti S.p.A., titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell’ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa.

Le informazioni su tutti gli incontri sono disponibili ai membri del Club Ambrosetti.
Per maggiori informazioni puoi far riferimento ai seguenti contatti.


lunedì, 19 ottobre 2015 - SAN DONATO MILANESE (MI)

L’Eni, l’Europa e le grandi sfide energetiche, in uno scenario in grande trasformazione


In materia di energia, i temi all’ordine del giorno sono molto complessi: la crescente domanda di energia primaria, i cambiamenti climatici, lo scenario geopolitico mondiale in continua evoluzione, oltre alla sicurezza degli approvvigionamenti, lo sviluppo delle infrastrutture, gli investimenti per sviluppare nuove soluzioni tecnologiche, e - all’interno dei confini europei - il tema del mercato unico dell’energia ed il processo di integrazione.

Le sfide sono enormi: come rispondere, in modo sostenibile, a una domanda di energia che nei prossimi anni continuerà a crescere nel mondo?

È indubbio che servano scelte coraggiose per conciliare la tutela ambientale e le aspirazioni di sviluppo delle economie emergenti, garantendo nel contempo ai Paesi più avanzati un accesso all’energia “competitivo” e sicuro.
Il percorso verso un futuro low carbon richiede una chiara linea d’azione globale e la definizione di politiche energetiche razionali. La condivisione di nuove strategie da parte delle società del settore energetico e la ricerca di soluzioni concrete per ridurre le emissioni di anidride carbonica sono un altro tassello importante.

Questi i temi che saranno discussi da Claudio Descalzi, alla guida di Eni da maggio 2014, che in più occasioni ha sottolineato la necessità di un mercato unico dell’energia e di un mix energetico intelligente: "L'Europa deve adottare una politica energetica che abbia una logica. Non si può investire dai 65 ai 73 miliardi di Euro all'anno per promuovere le rinnovabili, che va benissimo, e dall'altra parte fare aumentare del 10% dal 2010 al 2014 il carbone.”.

Dove

  • SAN DONATO MILANESE (MI)

Relatori

  • Claudio Descalzi

    Amministratore Delegato Eni