Sito corporate
AMBROSETTI
Aggiornamento
PERMANENTE
Leader del
FUTURO
Home » Incontri » Archivio » Incontri con personaggi di alto livello » L’Europa di domani: come renderla un successo a beneficio di tutti i cittadini europei
Martedì, 19 Giugno 2018
Notice
  • In base alla normativa in materia di privacy applicabile, la società The European House - Ambrosetti S.p.A titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.

    Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa.

Le informazioni su tutti gli incontri sono disponibili ai membri del Club Ambrosetti.
Per maggiori informazioni puoi far riferimento ai seguenti contatti.


martedì, 27 marzo 2018 - MILANO

L’Europa di domani: come renderla un successo a beneficio di tutti i cittadini europei


Qual è lo stato dell’economia mondiale e dell’Europa? Quali sono i rischi maggiori?
 
Il livello attuale del debito globale, sia pubblico che privato, è giunto a una soglia di rischio, più elevata rispetto al periodo immediatamente precedente la crisi finanziaria del 2007-2008. Questo è particolarmente vero per i Paesi emergenti, specialmente la Cina. L’attuale crescita economica non può considerarsi un elemento sufficiente per sottovalutare i rischi che questo fenomeno potrà comportare. Anche una nuova crisi.
 
Il perdurare di un basso tasso d’interesse e il lungo periodo del QE nelle nostre economie avanzate ha comportato un’iniezione di liquidità per la quale è giunto il momento di usare prudenza e attenzione da parte degli organi di vigilanza. 
 
Il costo della globalizzazione, la competizione che questa ha innescato, il rinnovamento costante e continuo delle tecnologie e la debolezza negoziale del mondo del lavoro ha contribuito a contenere l’inflazione. Tuttavia, altri problemi si accompagnano a queste condizioni. Le banche centrali hanno svolto un buon lavoro in questi anni, ma la politica monetaria non è la soluzione per tutti i problemi dell’economia. È giunto il momento in cui governi e imprese portino avanti un’azione congiunta di riforme strutturali.
 
Jean-Claude Trichet, osservatore privilegiato e profondo conoscitore delle dinamiche europee e mondiali, illustrerà inoltre quali sono, le sfide principali in termini di governance economica, finanziaria e fiscale, nel medio e lungo periodo, per la zona Euro.

Immagini

Queste informazioni sono disponibili solo per i membri del servizio.

Dove

  • MILANO

Relatori

  • Jean-Claude Trichet

    Honorary Governor Bank of France