Notice

Le informazioni su tutti gli incontri sono disponibili ai membri del Club Ambrosetti.
Per maggiori informazioni puoi far riferimento ai seguenti contatti.


mercoledì, 31 gennaio 2018 - MILANO

Think Global act Local. Il nuovo paradigma delle banche


A differenza di moltissimi settori, i servizi finanziari e in particolare le banche sono un’industria fortemente locale (ovviamente con le dovute eccezioni per settori di nicchia). E questo per la forte componente retail, la presenza di regolatori locali e la scarsa armonizzazione di prodotti e servizi a livello cross border.

Lo scenario sta però cambiando molto velocemente. Non solo il regolatore ha da anni portato avanti una significativa azione di “armonizzazione” ma anche la clientela, e i relativi bisogni, si stanno “normalizzando”. In aggiunta ci sono molti giocatori completamente nuovi che, liberi da vincoli e da legacy, stanno portandosi via importantissime fette di profitti, facendo leva su piattaforme e competenze che nascono “global”.

Il nuovo paradigma impone la creazione di competenze global in molti settori e servizi, insieme alla creazione di importanti piattaforme, ma che continuano ad avere bisogno di presenza locale per l’ultimo miglio, il canale relazionale.

Il modello Crédit Agricole, tra i primi 10 gruppi bancari al mondo e al contempo banca del territorio di origine mutualistica, rappresenta una sintesi di successo in questo nuovo scenario.

Le acquisizioni realizzate dal Crédit Agricole in Italia nel corso del 2017 (Pioneer, Banca Leonardo, Casse di Risparmio di Cesena, Rimini e San Miniato) rientrano nella strategia del Gruppo di essere Glocal nei 50 Paesi al mondo in cui è presente, al servizio di 52 milioni di clienti. In special modo in Italia che rappresenta il secondo mercato domestico.

Dove

  • MILANO
  • Maioli Giampiero

    Senior Country Officer Crédit Agricole in Italia

torna su