Sito corporate
AMBROSETTI
Aggiornamento
PERMANENTE
Leader del
FUTURO
Home » Il Club » In evidenza » Proposte dei membri Club
Lunedì, 26 Giugno 2017
Notice
  • In base alla normativa in materia di privacy, la società The European House - Ambrosetti S.p.A., titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell’ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa.

Proposte dei membri Club

QUESTA SEZIONE RACCOGLIE ALCUNE DELLE PROPOSTE DEI MEMBRI DEL CLUB EMERSE IN OCCASIONE DI SESSIONI, LAVORI DI RICERCA, COLLOQUI INFORMALI CON ALCUNI DEI PROTAGONISTI DELLE TAVOLE ROTONDE DI AMBROSETTI CLUB CHE SONO STATE ATTUATE CONCRETAMENTE O SONO IN FASE DI ATTUAZIONE.


  •   1  Febbario 2016 - Con 281 sì la Camera ha approvato la nuova legge sul whistleblowing che ora passa al Senato.La proposta di introdurre il whistleblowing anche nel nostro ordinamento faceva parte di una serie di interventi presentati da The European House - Ambrosetti nell’ambito della ricerca Club “Come cambiare il sistema giudiziario e come contrastare la corruzione per migliorare la competitività dell’Italia” presentata durante il Forum “Lo Scenario di oggi e di domani”, il 6 settembre scorso, alla presenza tra gli altri del Ministro di Grazia e Giustizia Andrea Orlando e del Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura Giovanni Legnini.Essa prevede che il pubblico dipendente che, nell'interesse dell'integrità della Pubblica Amministrazione, denuncia all'Anac o alla magistratura condotte illecite di cui è venuto a conoscenza in base al proprio rapporto di lavoro non può essere sanzionato, licenziato o sottoposto ad una misura discriminazione riconducibile alla sua segnalazione. In tal senso l’entità del whistleblower non potrà essere rivelata, e a tal scopo si potrà ricorrere anche a strumenti di crittografia.
  •  15 Maggio 2014 - Alleghiamo lettera dell’Inegner Silvano Mantovani AD di AEREA e membro Club pubblicata sul Sole 24 Ore e già inviata ai membri del Club a settembre 2013 in cui l’Ing. Mantovani esprime le difficoltà quotidiane degli imprenditori dovute alla burocrazia, alla giungla delle leggi, alla corruzione ecc… E si interroga su come sia stato possibile passare dal miracolo economico al disastro economico
  • La tavola rotonda del 30 gennaio 2014 con il Sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino ha consentito di far emergere una proposta di azione concreta in tema di internazionalizzazione della ricerca in Italia. Sulla scorta dell’ampiezza del patrimonio immobiliare facente capo alla municipalità romana e del fascino da sempre esercitato dalla città di Roma, l’On. Ilaria Capua ha suggerito di creare condizioni favorevoli alla attrazione di cervelli, destinando qualche decina di appartamenti l’anno ad altrettanti ricercatori stranieri, così da innescare una spirale virtuosa intorno alla presenza di eccellenze scientifiche sul territorio.

  • Nell’ambito della riunione del 14 giugno 2012 con il Presidente del Consiglio Mario Monti sono emerse dai membri del Club le seguenti proposte:

- Inserimento nei prossimi interventi di carattere sociale di una norma che prenda spunto dall’art. 18 della Costituzione che introduce il criterio della sussidiarietà orizzontale: dove lo stato, le regioni, le province ed i comuni non sono in grado di intervenire i privati possono fare quello che questi organismi non possono o non riescono a fare. Se la norma a cui si fa riferimento fosse sanzionatoria (amministrativa) potrebbe fornire una concreta risposta ad una grande problematica sociale presente sul nostro territorio (da Firenze a Palermo). Proposta: far diventare operativo un articolo rimasto lettera morta.

- Miglioramento della comunicazione delle azioni di Governo. È necessario comunicare le prospettive e le speranze per il futuro. Bisogna parlare alla gente comune che va rassicurata! 

- Maggiore attenzione al problema del tasso di cambio e migliori accordi con i Paesi dell’Eurozona. Il vero problema non è lo spread ma è il tasso di cambio. Molto spesso le Banche (ad esempio in Svizzera) per mantenere il tasso di cambio costante compra Euro ed investono in bund tedeschi. Questo provoca un eccesso di domanda e di conseguenza il rendimento cala. Questo crea un divario con il resto degli altri titoli dell’Eurozona.

- Importanza del ruolo della formazione e della meritocrazia per assicurare la qualità della futura Classe Dirigente italiana. 

- Importanza dell’intervento di Governo per avviare un processo di moralizzazione che riduca significativamente la quantità di pagamenti in contanti e porti il nostro Paese a dei dati in linea con quelli ad esempio del Regno Unito che ha un rapporto pari al 3,8% di biglietti/monete sul PIL mentre l’Italia il 9,3% che è il dato più alto d’Europa.

  • Nell’ambito della riunione Club del 23 novembre 2011 il Presidente della Regione Piemonte Roberto Cota ha confermato di aver accolto la sollecitazione di TEH-Ambrosetti a presidiare uno spazio di intervento della politica sul fronte della domanda che consiste nel promuovere la ricettività rispetto a prodotti e servizi innovativi nei mercati in cui il settore pubblico è un committente importante, mediante l’attivazione della politica di appalti pre-commerciali di ispirazione europea.

  • L’incontro CLUB del 16 novembre 2011 c/o UBI Banca (Bergamo) è stato occasione di presentazione di una proposta molto concreta del professor Paolo Savona con riferimento al tema del debito pubblico italiano e delle modalità più pratiche ed efficaci per una minore esposizione del nostro Paese ai mercati. In allegato i punti della proposta. 
  • La tavola rotonda Ambrosetti Club con protagonista il Ministro Roberto Maroni del 10 ottobre 2011, ha portato all'avvio di una collaborazione tra il Ministero dell’Interno e un Gruppo multinazionale produttore di sigarette per l’attuazione di una serie di misure, già sperimentate con successo in altri paesi dal Gruppo precitato, per contrastare il traffico illecito e il contrabbando di sigarette. Il contrabbando detiene circa il 6-7% del mercato con una profittabilità che va dal 1000 al 1500% a favore delle organizzazioni criminali, causando una perdita di gettito tra gli 800 milioni e il miliardo di euro l’anno con guadagni per le organizzazioni criminali pari circa ai 2 miliardi l’anno. 
  • E’ inoltre in fase di approfondimento anche la proposta di un altro membro club a capo di una società che sta collaborando allo sviluppo di un software di ricerca semantica attualmente utilizzato per i sistemi di sicurezza delle multinazionali ma che può essere utilizzato e applicato come strumento per prevenire azioni terroristiche.
  • Nell’ambito della Ricerca Club 2010 sul tema “Le riforme istituzionali in Italia”, una delle proposte elaborate dal Comitato Guida relativa alla “Promozione della capacità di gestione strategica nella P.A.”, è stata accolta e interiorizzata tramite l’inserimento di un articolo all’interno della Riforma Gelmini –approvata dal Parlamento il 14 gennaio 2011 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale di fine gennaio 2011– relativo alla formazione dei Dirigenti e dei Quadri della P.A., attraverso l’allocazione di un budget di oltre 2 milioni di € a partire dal 2011 per i prossimi sei anni.
  • Il “Progetto Apollo”, portato avanti dalla Community CLUB Marche nell’anno 2010, è stato inserito con il 2011 nel Bilancio regionale della Regione Marche con un investimento quadriennale. Il progetto prevede di realizzare la prima casa domotica, industrializzata, ad alto contenuto di servizio e tecnologia, concepita per semplificare totalmente la vita di chi la abita. Tra le proposte, contenute nel progetto, ci sono anche: la creazione di un network per collegarsi alle eccellenze mondiali; l’istituzione di un hub dell’innovazione per intrecciare idee e flussi di creatività; la realizzazione di aste di idee per collegare mondo della ricerca e mondo delle imprese.
  • Nel corso di un appuntamento del Club nel 2009, il Ministro per la Pubblica Amministrazione e per l’Innovazione Renato Brunetta aveva accolto la proposta di un membro Club di creare un "Fondo digitale per il Sud", con la finalità di veicolare innovazione e finanziamenti al Sud Italia. Il Fondo è stato successivamente creato affidando le risorse a venture capitalist di professione.


f

Documentazione