Notice

Emilia

Community regionali

Dal 2009 il Club ha attivato in aggiunta alle attività  esistenti, delle community regionali con l'obiettivo di fornire stimoli e contributi per nuove idee e proposte su come contribuire al rafforzamento competitivo delle regioni, focalizzandosi su alcune aree specifiche ritenute cruciali per lo sviluppo dei territori e proponendo soluzioni per alcuni dei nodi fondamentali per la crescita da mettere a disposizione dei pubblici decisori e della collettività  in generale.
La metodologia del lavoro, in ciascuna regione, prevede:
- l'analisi dello scenario di riferimento della Regione e mappatura dei principali problemi ed opportunità, con particolare riferimento alle risorse creative;
- l'individuazione e valutazione delle caratteristiche urbanistiche, funzionali e sociali dei territori, anche attraverso confronti con altri sistemi territoriali;
- l'identificazione delle politiche necessarie a creare le condizioni per favorire lo sviluppo regionale;
- la definizione di un programma di azioni per orientare le scelte dei decisori del territorio.
L'attività  di analisi è guidata e coordinata da The European House-Ambrosetti con il supporto di un Comitato Guida qualificato. Il Comitato Guida è composto dai vertici delle aziende del Club  e dal gruppo di lavoro The European House-Ambrosetti che comprende anche advisor esterni qualificati.
Le community del Club si riuniscono indicativamente tre/quattro volte l'anno:
- una riunione di avvio durante la quale verranno scelte le aree di intervento su cui focalizzare il lavoro;
- una/due riunioni intermedie di indirizzo, validazione dello schema di riferimento dell'analisi e di verifica delle prime risultanze;
- un Forum di presentazione dei lavori rivolto ai massimi rappresentanti della Pubblica Amministrazione ed agli esponenti della classe manageriale/imprenditoriale locali.
Inoltre in ciascuna regione viene attivata una Media partnership per ottimizzare la comunicazione dei risultati attraverso la visibilità  sui principali Media locali.
Ad oggi le community sono state attivate in Toscana, Marche ed Emilia-Romagna.

torna su